PDA

Visualizza la versione completa : M35 Centrato In Pieno Purtroppo!


Felix
02-02-2010, 20.55.00
Salve ragazzi, sulla scia dell'elmo postato da Daniele sparato, voglio postare questo M35 che ho de poco ceduto ad un amico, perchè più lo vedevo e più mi creava un senso quasi di fastidio , anche se è una cruda testimonianza!!

Ovviamente questo è un relic al contrario di quello postato da Daniele e non vuole avere assolutamente la pretesa di un confronto, ma solo per l'analogia della situazione!
L'elmo lo presi dall'Estonia e sembrava il solito damage spaccato.
Dalle foto del venditore avevo notato il colpo sul davanti sopra la visiera e avevo anche visto il foro di uscita sulla parte laterale destra, ma non avevo visto l'interno!
Quando l'ho aperto e ho visto il liner ho capito subito che tutto quello scuro era sicuramente sangue e c'è ne' ovunque. Alla luce del giorno ha quasi un effetto macabro tanto è ancora rosso, infatti nelle foto ho cercato un po di smorzarlo!!
Credo che il poveraccio non se la sia proprio cavata. Anche il cerchio in alluminio all'interno del foro di uscita è scheggiato proprio in corrispondenza dell'aereatore destro.
Deve essere stato o un colpo o una scheggia a fortissima velocità tanto da far spaccare anche la calotta.
Non mi era mai capitato di vederne uno in queste condizioni !!!
In tutto questo si è conservata molto bene parte della decal con ancora ottimi dettagli.

Che dire ............!!!!
Felix

Felix
02-02-2010, 20.55.43
02

Felix
02-02-2010, 20.56.51
03

Felix
02-02-2010, 20.57.35
04

Felix
02-02-2010, 20.58.17
05

Felix
02-02-2010, 20.58.57
06

Felix
02-02-2010, 20.59.34
07

Felix
02-02-2010, 21.00.07
08

Felix
02-02-2010, 21.00.44
09

Felix
02-02-2010, 21.01.23
10

Felix
02-02-2010, 21.02.02
11

Felix
02-02-2010, 21.02.36
12

Felix
02-02-2010, 21.03.12
13

Felix
02-02-2010, 21.03.46
14

Felix
02-02-2010, 21.04.17
15

Felix
02-02-2010, 21.04.52
16

Andrea
03-02-2010, 11.12.34
Che dire Mario..........:frown1:
Stupendi i dettagli della decal laddove rimasta..

CAFI
03-02-2010, 14.15.15
l'elmo è molto fascinoso, ma anche un pò macabro....... comunque bel pezzo.... :tu1:

Felix
03-02-2010, 17.22.33
Grazie, lo so per questo l'ho ceduto!!
Dimenticavo l'elmo è un ET.
Ciao

Ironcrown
03-02-2010, 18.39.07
Inquietante :eek1:

wermacht 1939
03-02-2010, 20.29.01
Macabro, molto macabro.........:Skullsmile1:

TESCHIO ROSSO
03-02-2010, 22.06.01
Onestamente a me questo tipo di roba non piace.

Daniele C
03-02-2010, 22.17.02
Pezzo di storia che parla....tristi racconti:frown1:

Ironcrown
05-02-2010, 21.14.15
Anni fa mi accadde una cosa analoga.
Presi su Ebay un elmetto da scavo, un normalissimo mod.40 con tracce di decal.
Il tizio mi spedì l'oggetto promettendomi compreso nel prezzo di aggiudicazione"un extra" che aveva trovato assieme all'elmetto. Ebbene, quando aprii il pacco dentro ci trovai un mucchio di capelli grande quanto un cesto d'insalata :bluar1:
Questa cosa non mi piacque per niente. L'elmetto poi lo cedetti dopo una buona ripulitura.
Comunque nel mio caso il venditore non era un primitivo mugiko della lontana steppa russa, bensì un civilissimo recuperante del centro-nord del nostro paese :nono1:

croce giancarlo
14-02-2010, 11.36.56
in effetti fa una certa impressione,

anche se in foto e con toni smorzati, ancora si nota l'ossidazione del ferro contenente nell'emoglobina ( globuli rossi ) .

Le macchie di sangue dopo molto tempo assumono il colore della ruggine per effetto del ferro contenente appunto nei globuli rossi, sarebbe interessante vederlo con uno strumento luminescente adatto!

ciao Giancarlo

Daniele1969
31-12-2013, 14.37.27
Mio dio che tristezza :frown1:

croce giancarlo
31-12-2013, 15.09.06
purtroppo !!!!!!

alex1488
01-01-2014, 22.51.30
uno spettacolo,questi sono gli elmi che vale la pena tenere...peccato l'hai ceduto :-(

Daniele1969
02-01-2014, 11.33.47
Anche io ho un presunto elmetto sparato e con sceggia di granata sulla tesata.
Presto infatti posterò le foto per vostri pareri.:smile2:

Patacca
04-01-2014, 09.33.43
Mio dio che tristezza :frown1:


è vero, è una cosa triste, però noi collezioniamo materiale che ha fatto la guerra e la morte è un aspetto decisamente consueto durante una guerra. Certo che una cosa è sapere che un soldato è morto e un'altra è avere in casa un elmo bucato e macchiato di sangue… Personalmente anche io non terrei volentieri a casa un oggetto con evidenti segni di morte.
Vi racconto un episodio: qualcuno può crederci o meno…
Anni fa quando collezionavo solo elmi, è venuto a casa mia un mio conoscente che era (o almeno si definiva) un sensitivo. Non avevo nessun elmo sparato ed erano tutti nella mia camera e lui non lo sapeva nè li aveva visti, ma da quando entrò si vedeva che era a disagio. Dopo poco tempo mi disse che c'era qualcosa per cui lui era un po' turbato. Sapendo della sua caratteristica gli dissi degli elmi e immediatamente mi disse che quella era la fonte del suo disagio. Non è mai voluto tornare a casa mia. Gli elmi invece rimasero al loro posto:rolley1:
Adesso che oltre a qualche elmo ho pure materiale da scavo trovato anche al fronte, non immagino neppure cosa direbbe il sensitivo….
Comunque una cosa analoga è successa ad un mio amico la cui moglie ha invitato a casa una sua amica sensitiva. Anche questa non aveva visto la collezione (solo scavo) ma non è stata bene tutta la serata e non è mai voluta tornare da loro
Mah...

Ironcrown
04-01-2014, 19.41.37
è vero, è una cosa triste, però noi collezioniamo materiale che ha fatto la guerra e la morte è un aspetto decisamente consueto durante una guerra. Certo che una cosa è sapere che un soldato è morto e un'altra è avere in casa un elmo bucato e macchiato di sangue… Personalmente anche io non terrei volentieri a casa un oggetto con evidenti segni di morte.
Vi racconto un episodio: qualcuno può crederci o meno…
Anni fa quando collezionavo solo elmi, è venuto a casa mia un mio conoscente che era (o almeno si definiva) un sensitivo. Non avevo nessun elmo sparato ed erano tutti nella mia camera e lui non lo sapeva nè li aveva visti, ma da quando entrò si vedeva che era a disagio. Dopo poco tempo mi disse che c'era qualcosa per cui lui era un po' turbato. Sapendo della sua caratteristica gli dissi degli elmi e immediatamente mi disse che quella era la fonte del suo disagio. Non è mai voluto tornare a casa mia. Gli elmi invece rimasero al loro posto:rolley1:
Adesso che oltre a qualche elmo ho pure materiale da scavo trovato anche al fronte, non immagino neppure cosa direbbe il sensitivo….
Comunque una cosa analoga è successa ad un mio amico la cui moglie ha invitato a casa una sua amica sensitiva. Anche questa non aveva visto la collezione (solo scavo) ma non è stata bene tutta la serata e non è mai voluta tornare da loro
Mah...

Forse anche perché la moglie del tuo amico era una pessima cuoca
:laughing1:
Personalmente non credo molto all'occulto, spesso molti fenomeni sono solo suggestione.
Magari la collezione non l'aveva vista, ma sapeva che era nell'altra stanza...

Prinz Eugen
05-01-2014, 00.37.39
...personalmente ci credo e non mi stupisce più di tanto...non prendetemi per matto, ma ritengo che qualsiasi oggetto conservi un pò di "energia" dentro di se. Se poi siamo noi esseri umani che la trasmettiamo, questo non lo so, ma credo che comunque l'idea che un pezzo trasmetta (a chi lo sa ascoltare) qualcosa, non mi sembra una fesseria...ecco perchè, da sempre, ho conservato esclusivamente oggetti che mi interessano profondamente.
Infatti per collezionare un pezzo di ferro, di carta o di stoffa di un qualsiasi fantaccino, bisogna averne un doveroso rispetto, se è appartenuto ad Caduto, il rispetto da doveroso diventa sacrale.
Insomma l'elmo sparato in collezione va benissimo, purchè diveniamo consapevoli dell'essere custodi di un frammento/frangente di vita (tragica) di una persona...non certo perchè è "figo"...
Firmato
Il Talebano:smile2:

ahnenerbe
05-01-2014, 09.11.08
...personalmente ci credo e non mi stupisce più di tanto...non prendetemi per matto, ma ritengo che qualsiasi oggetto conservi un pò di "energia" dentro di se. Se poi siamo noi esseri umani che la trasmettiamo, questo non lo so, ma credo che comunque l'idea che un pezzo trasmetta (a chi lo sa ascoltare) qualcosa, non mi sembra una fesseria...ecco perchè, da sempre, ho conservato esclusivamente oggetti che mi interessano profondamente.
Infatti per collezionare un pezzo di ferro, di carta o di stoffa di un qualsiasi fantaccino, bisogna averne un doveroso rispetto, se è appartenuto ad Caduto, il rispetto da doveroso diventa sacrale.
Insomma l'elmo sparato in collezione va benissimo, purchè diveniamo consapevoli dell'essere custodi di un frammento/frangente di vita (tragica) di una persona...non certo perchè è "figo"...
Firmato
Il Talebano:smile2:

Credo che il post di Eugenio riassuma la vera essenza del collezionismo e cioe' il rispetto, principalmente, per colui il quale, a prescindere da qualsiasi bandiera, indosso' o porto' con se un oggetto che adesso continua a "vivere" nelle nostre collezioni. Se ci pensate un attimo qualsiasi oggetto che abbiamo ha ancora parte della vita di un essere umano...che sia sudore, che sia saliva,che siano le loro impronte digitali....tutto ha ancora una vita ed un elmo del genere, semplicemente, e' testimone ancora vivo ,con la sua emoglobina li' cosparsa, della tragicita' della guerra.

Patacca
05-01-2014, 11.27.06
...personalmente ci credo e non mi stupisce più di tanto...non prendetemi per matto, ma ritengo che qualsiasi oggetto conservi un pò di "energia" dentro di se. Se poi siamo noi esseri umani che la trasmettiamo, questo non lo so, ma credo che comunque l'idea che un pezzo trasmetta (a chi lo sa ascoltare) qualcosa, non mi sembra una fesseria...ecco perchè, da sempre, ho conservato esclusivamente oggetti che mi interessano profondamente.
Infatti per collezionare un pezzo di ferro, di carta o di stoffa di un qualsiasi fantaccino, bisogna averne un doveroso rispetto, se è appartenuto ad Caduto, il rispetto da doveroso diventa sacrale.
Insomma l'elmo sparato in collezione va benissimo, purchè diveniamo consapevoli dell'essere custodi di un frammento/frangente di vita (tragica) di una persona...non certo perchè è "figo"...
Firmato
Il Talebano:smile2:

Ciao Iron, il fatto della cattiva cuoca non l'avevo preso in considerazione:laughing1::laughing1:

Complimenti a Prinz Eugen per la risposta: non poteva sintetizzare meglio quello che dovrebbe essere un collezionismo serio e maturo.
E' inutile riempire la casa di materiale per fare numero (e magari poi vantarsi sui forum): è meglio avere pochi pezzi, ma che questi rappresentino o trasmettano un qualcosa a chi li possiede

Ironcrown
05-01-2014, 13.50.15
Credo di avere in collezione poco più di un centinaio di elmetti. Di questi, anche se belli (come possono esserlo dei relic), molti sono di scavo o con danno da schegge/proiettili. Alcuni di certo furono usati per il tiro a segno, altri subirono la concussione all'interno dei bunker quando i Russi via via che occupavano le linee, li facevano saltare con il tritolo. E' anche probabile però che in questi elmetti, qualche tedesco ci sia morto dentro. Impossibile dire quanti e in quali elmetti, ma se fosse vero che gli spiriti rimangono intreappolati negli oggetti, casa mia dovrebbe sembrare come la scena finale di Indiana Jones e i predatori dell'arca perduta. Avete presente?
Io invece non ho mai avvertito presente di sorta. Forse perchè sono poco suggestionabile, o forse perchè sono particolarmente insensibile :rolley1:

Patacca
05-01-2014, 18.24.27
Credo di avere in collezione poco più di un centinaio di elmetti. Di questi, anche se belli (come possono esserlo dei relic), molti sono di scavo o con danno da schegge/proiettili. Alcuni di certo furono usati per il tiro a segno, altri subirono la concussione all'interno dei bunker quando i Russi via via che occupavano le linee, li facevano saltare con il tritolo. E' anche probabile però che in questi elmetti, qualche tedesco ci sia morto dentro. Impossibile dire quanti e in quali elmetti, ma se fosse vero che gli spiriti rimangono intreappolati negli oggetti, casa mia dovrebbe sembrare come la scena finale di Indiana Jones e i predatori dell'arca perduta. Avete presente?
Io invece non ho mai avvertito presente di sorta. Forse perchè sono poco suggestionabile, o forse perchè sono particolarmente insensibile :rolley1:

anch'io ho tanta roba da scavo proveniente dal fronte di varie guerre e non percepisco compagnia in casa e neppure sono un credulone, però ciò non toglie che un oggetto possa aver assorbito o meno energie negative. Ci sono certe maschere etniche (originali antiche, non quelle per turisti) che certi collezionisti del settore mai e poi mai si porterebbero in casa, nonstante per loro siano bellissime. Un mio amico ha a casa quelle "positive" mentre quelle negative le tiene chiuse e ben lontane da dove abita, Una volta decise di portarle a casa e appenderle al muro, asseime altre (dopo un rito di "pulizia"…) Ci crederete o meno, ma pochi giorni dopo ebbe dei segnali che lascerebbero sgomento anche il più agnostico del pianeta!!!! Tali segnali li ho visti pure io e mi lasciarono di stucco. Ripeto, non sono un credulone e mi tengo comunque roba di guerra in casa, ma certi fatti sono a volte inconfutabili

Prinz Eugen
05-01-2014, 22.43.56
...chioso su quanto testè raccontanto da Franco, anche per meglio esprimere il mio punto di vista...a queste cose ci si può credere o meno (come si suole dire: "non è vero, ma ci credo"), però è inconfutabile, anche perchè se no collezioneremmo (solo:rolley1:) tappi di bottiglia, che i nostri oggetti portano dentro di se qualcosa che trascende il semplice valore storico...conseguentemente, mettersi in casa un elmetto, una giacca od un documento, intrisi di sangue rappreso senza avere alcun interesse verso la persona che lo ha portato addosso se non quello eminentemente collezionistico (o peggio...), a mio personalissimo avviso, è una grave mancanza di rispetto nei confronti dello sfortunato ex possessore.
Ora, ripeto, sicuramente non è vero nulla, le storie che si raccontano sono tutte bagianate, ed io mi faccio troppe pippe mentali...però non credo che quell'oggetto ci fornirà mai alcun beneficio!
Insomma, io quando guardo, tocco o studio i miei "oggettini", voglio essere pervaso solo da un senso di appagamento, e non anche da un imbarazzante disagio....
Firmato
Il Talebano parte II

teme61
09-01-2014, 17.23.39
Anche io posseggo un elmo in collezzione con l'interno e il soggolo macchiati di sangue ,ho profondo rispetto per questo pezzo e ogni volta che lo tocco\guardo mi emana una profonda tristezza ,il tenerlo o no in collezzione è una questione prettamente personale, anche se non credo che possa incidere in qualsiasi maniera nel nostro vivere ,ma ripeto qualunque possa essere la provenienza la nazionalita o altro questi pezzi meritano un grande rispetto per l'uomo che ha dato volente o nolente la vita per un ideale ,mentre x l'elmo con capelli ecc..ecc. secondo me scendiamo un pò troppo sul macabro .(parere personale)

croce giancarlo
10-01-2014, 09.36.31
hai fatto bene, meglio un elmo sparato che un sensitivo in casa !!!!!!

alex1488
14-01-2014, 23.50.48
...personalmente ci credo e non mi stupisce più di tanto...non prendetemi per matto, ma ritengo che qualsiasi oggetto conservi un pò di "energia" dentro di se. Se poi siamo noi esseri umani che la trasmettiamo, questo non lo so, ma credo che comunque l'idea che un pezzo trasmetta (a chi lo sa ascoltare) qualcosa, non mi sembra una fesseria...ecco perchè, da sempre, ho conservato esclusivamente oggetti che mi interessano profondamente.
Infatti per collezionare un pezzo di ferro, di carta o di stoffa di un qualsiasi fantaccino, bisogna averne un doveroso rispetto, se è appartenuto ad Caduto, il rispetto da doveroso diventa sacrale.
Insomma l'elmo sparato in collezione va benissimo, purchè diveniamo consapevoli dell'essere custodi di un frammento/frangente di vita (tragica) di una persona...non certo perchè è "figo"...
Firmato
Il Talebano:smile2:

perfettamente d'accordo

croce giancarlo
15-01-2014, 10.13.22
per quanto riguarda il rispetto sono perfettamente d'accordo ogni oggetto specialmente appartenuto ad un caduto ha la sua sacralità e va tenuto in debita considerazione , però confermo ! niente sensitivi in casa!!!!

sandrog
19-01-2014, 17.10.53
Si, ma qui mi sembra di sconfinare nella "materia di Giacobbo...".

Ogni oggetto, specie se di scavo e se e' un elmo, racconta di un oggetto, che, se recuperato "sano", veniva restituito o riutilizzato con modifiche

, mentre se e' recupero recente,

chi lo portava non lo ha + indossato...

Che fare.....?

Costruiamo case nuove perche' ci e' deceduto qualcuno, anni prima?
Demoliamo le vecchie dimore, perche' portano i segni del passato?

Certamente e' dovuto il massimo rispetto e, forse, qualcuno coglie cio' che ad altri sfugge..

O magari e' semplicemente + suggestionabile...

Di certo allora Non prendiamo + i Pugnali da Ardito (quelli veri intendo..),

ma non prendiamo neanche gli istrici, le Tagliole e, se le troviamo, le schegge...



Boh

croce giancarlo
19-01-2014, 21.15.44
perfettamente d'accordo , rispetto ma non timore!!!!!!

Prinz Eugen
19-01-2014, 22.46.30
Si, ma qui mi sembra di sconfinare nella "materia di Giacobbo...".

Boh

...probabilmente dovresti rileggere con più attenzione gli interventi...nessuno ha mai affermato quello che stai dicendo, peraltro, visto l'argomento, con ingiustificata ironia.

PS Visto che quota, mi permetto di suggerire una più attenta lettura anche a Croce Giancarlo.

croce giancarlo
20-01-2014, 10.47.55
Non capisco la critica, ho letto attentamente gli interventi, ho solo fatto delle disquisizioni differenziando la sacralità di un oggetto appartenuto ad un caduto e la credenza ad un sensitivo . In poche parole, l'esternazione del mio pensiero era il massimo rispetto verso un oggetto del genere esaltandone il rispetto e la giusta considerazione senza però mischiare il sacro con il profano ( sic )

La prossima volta terrò la bocca chiusa !!!!:td1:

Rawa Ruska
20-01-2014, 13.02.20
Ogni oggetto militare raccolto sui campi di battaglia può avere o meno la sua storia. Si, se scaviamo scaviamo in una sorta di cimitero..... sempre. Ma non sapremo mai se un elmetto col buco dipenda abbia causato la morte di qualcuno. Poi ci mettiamo la fantasia le prove da CSI. Personalmente non sbavo per elmetti sparati e simili, nonostante gli anni di ricerca sul campo...

RR

Prinz Eugen
20-01-2014, 13.26.32
Non capisco la critica,
La prossima volta terrò la bocca chiusa !!!!:td1:

Niente di personale, ma se scrivi "perfettamente d'accordo" vuole dire che dai ragione a ciò che ha affermato l'utente Sandrog, e mi viene il dubbio che non hai interpretato bene ciò che ha scritto; ma se aggiungi pure "rispetto ma non timore", il dubbio viene immediatamente fugato, rendendo palese che probabilmente è sfuggito il senso degli interventi...qui non si chiude la bocca, o meglio, non si ferma la mano a nessuno...anzi...solo che ci piace avere una utenza attenta e sensibile a certi argomenti.

croce giancarlo
20-01-2014, 15.53.42
Quì, si continua a menar il can per l'aia, Il tenore del mio assenso ( ribadisco ) era riferito alla fatto " senza ovviamente far riferimento alla velata ironia " che il rispetto per un oggetto appartenuto ad un caduto è una cosa e ipotizzarne emanazioni di chissà cosa lascia il tempo che trova. Forse dovevo essere meno sintetico e sbrigativo e spiegarmi meglio.

Comunque se ho dato una impressione sbagliata circa la mia lettura dell'intervento me ne dolgo e chiedo venia.:banghead1:

spadon
02-02-2014, 19.55.53
La negatività che possono emanare gli oggetti non è eterna e dura relativamente poco, dal punto di vista "paranormale" dopo 70 anni un guscio di elmetto è solo un pezzo di ferro anche se dentro è morto qualcuno. Cosa diversa per oggetti ricavati o costituiti da parti umane, contengono poteri per lungo tempo (pensate al culto delle reliquie di santi morti addirittura in epoca romana). Dato che mi pare che nessuno di voi collezioni teschi, non ci sono problemi a tenere in casa quello che volete.

croce giancarlo
02-02-2014, 22.21.09
Scusa, sicuramente, quello che dici circa la durata della negatività ci conforta !! ma da quale fonte hai tratto tutto ciò ? giusto per sapere...

spadon
03-02-2014, 13.00.43
Principalmente libri, argomento esoterismo e tradizione... Guenon, Evola, Palamidessi, Gurdjieff ecc... L'argomento viene toccato in varie occasioni da tanti autori.

croce giancarlo
03-02-2014, 15.55.21
Non so che dire, sai non mi sono mai interessato di certi argomenti, anche perchè ho sempre nutrito una certa diffidenza.

Sai per una vita ho svolto il mio lavoro in ambito scientifico che sicuramente mi ha molto condizionato nei modi di vedere le cose .

Certo non escludo che possano esserci altre scienze che influenzano la vita degli umani .:huh2:

ahnenerbe
09-02-2014, 16.35.04
La morale, alla fine , e' solo una....se una persona e' facilmente suggestionabile e' meglio che non tenga oggetti del genere in collezione con una chiarissima matrice di provenienza. Ovviamente nessuno puo' dire se un elmo "mint" sia mai appartenuto ad un soldato ucciso ma basta solo considerare gli oggetti come elementi storici che, piu' di altri magari, testimoniano la crudelta' ed assurdita' della guerra.

croce giancarlo
10-02-2014, 08.50.53
Saggio commento, mi trovi pienamente d'accordo.:tu1: