PDA

Visualizza la versione completa : Blitz dei Carabinieri a Miliferra


Betasom
12-02-2010, 21.26.13
:frown1: Stamattina 3 macchine dei Carabinieri si sono portati Via Renè ed il suo Furgone.

Renè è quell'espositore Tedesco che spesso ha oggetti di scavo/ acqua e materiali inerti, peccato perchè era davvero bello sostare davanti al suo banco e vedere l'incredibile quantità e qualità di materiale che si trova ancora in Austria e Germania.

talpo
12-02-2010, 23.23.53
Mi sbaglio o era già successo anche dopo militaria alla torre un anno fà ?

VECCHIA GUARDIA
12-02-2010, 23.53.33
Caro Betasom ... non capisco l'utilità di questo thread.:huh2:

Lavori per la trasmissione "Chi l'ha visto" ... o per qualche testata giornalistica?

Vorrei capire il nesso tra questa tua notizia ed il Forum ... :frown1:

Considerando che in questa piattaforma non si fa ne gossip ne giornalismo giudiziario, ti pregherei di evitare argomenti che, tra l'altro, non approfondisci nemmeno.

Betasom
13-02-2010, 22.16.01
No, non lavoro per nessuna testata giornalistica e forse avrò sbagliato stanza, e puoi cancellare questa discussione quando vuoi ma consapevole che chiunque appassionato di militaria e frequentatore delle esposizioni di Militaria sul territorio Nazionale conosca l'Espositore ed il materiale del suo banco ho pensato di comuncarlo e bada ben non di divulgare pubblicamente elementi di una indagine riservata.

Nulla da eccepire contro nessuno. Anzi, da Cittadino mi sento fiero delle Forze dell'ordine che con Silente e Diligente Impegno, con turni senza un limite prefissato trascurando a volte gli affetti cari svolgono il loro lavoro per noi, per salvaguardare la pubblica incolumità.

In questo caso mi compiaccio che anzichè dare spettacolarità e risalto al loro lavoro con lampeggianti, sirene e magari tv locale davanti a tutti gli espositori della fiera si sono presentati in incognito ed hanno chiesto all'espositore di seguirli per un controllo lontano da occhi indiscreti.

Svolto il loro lavoro, ho saputo che l'imprenditore è potuto tornare al lavoro senza conseguenze.

:tu1: Che dire quindi? Grazie alle Forze dell'Ordine per il loro continuo costante impegno fatto non solo di repressione ma sopratutto di prevenzione e perchè no, grazie anche all'espositore per il rispetto delle nostre leggi in materia di armi.

giorgio69
13-02-2010, 22.21.47
Confermo....il banco di Renè era sempre ben fornito ....stamattina i CC erano di nuovo in fiera ....

chiedevo .....ma per vendere ed acquistare baionette non era necessaria la licenza ??
e con quello che era esposto .....e con quello che vendevano...poteva anche uscirci un arsenale!!!

Betasom
13-02-2010, 22.45.38
Confermo....il banco di Renè era sempre ben fornito ....stamattina i CC erano di nuovo in fiera ....

chiedevo .....ma per vendere ed acquistare baionette non era necessaria la licenza ??
e con quello che era esposto .....e con quello che vendevano...poteva anche uscirci un arsenale!!!

:smile2: Ciao Giorgio, ricorda che gli investigatori delle Forze dell'Ordine non sono stupidi e forse (mio pensiero) hanno deciso di dedicarsi alle cose concrete, prevenzione e repressione di crimini o di quanto possa minare la pubblica incolumità, quindi giusto inchiappettarsi con la sabbia dei trafficanti ma che senso ha rinviare a giudizio qualche espositore o acquirente per la vendita/acquisto di una baionetta o di una cartuccia senza bossolo forato quando c'è ben altro che può nuocerci?

Riguardo a Rene, aveva si dei Thompson ripescati dal fango di qualche lago/stagno ma tutti rigorosamente con 3/4 fori di trapano nella canna e otturatore affettato con disco del flex.

Riguardo l'arsenale, ti rimando all'art. 19 della legge 110 del 1975 e sulle parti essenziali d'arma, fascette, viti, molle, calci e guancette o minuterie varie sono di libera vendita, non ho visto in vendita Canne, culatte, carrelli o castelli con cui si poteva costruire un arma.

VECCHIA GUARDIA
14-02-2010, 00.12.34
Confermo....il banco di Renè era sempre ben fornito ....stamattina i CC erano di nuovo in fiera ....

... e non solo, anche la Polizia di Stato e la Guardia di Finanza ... ed il regolare svolgimento della manifestazione è stato più che garantito :tu1:

chiedevo .....ma per vendere ed acquistare baionette non era necessaria la licenza ??
e con quello che era esposto .....e con quello che vendevano...poteva anche uscirci un arsenale!

Non mi sembra di aver visto "arsenali" in vendita e comunque ogni espositore è responsabile di ciò che vende e stessa responsabilità dovrebbe appartenere anche all'acquirente.
Non faccio il commerciante, ma so che per partecipare ad una fiera come quella di Ferrara (che oggi ho visitato e che mi è piaciuta molto) si sottoscrive una sorta di regolamento dove vengono rammentate le condizioni di vendita di armi e parti di esse ... l'inosservanza della legge è chiaramente reato e pertanto punibile in sede di accertamento da parte degli organi preposti.

Zeller
14-02-2010, 09.51.58
Aggiungerei che la risposta di Betasom è molto "interpretata". Fino a prova contraria in Italia per detenere,acquistare o vendere baionette ci vuole regolare permesso.
Chi te la vende deve rilasciarti i suoi dati ed averla in carico, altrimenti poi tu ti troveresti nei guai al momento della denuncia di detenzione. E' vero che ogni Questura o Comando CC fa parrocchia, ma credo che questo valga in tutta l'Italia. Poi quello che noi collezionisti vorremmo e sarebbe pure logico è un'altra cosa.

giorgio69
14-02-2010, 10.30.38
....non volevo essere polemico...lamia era solo una considerazione dettata da diferenze riscontrate con la vendita di armi regolata in armeria...
1. se in armeria per acquistare una baionetta mauser mi chiedeno la licenza e poi mi rilasciano la dichiarazione di vendita per la succesiva denuncia ...e poi vedo che in una fiera le vendono "liberamente", sorge spontanea la domanda se trattasi o meno di zona franca!!!
2. Renè...che conosco da tempo...ha molti oggetti (baionette in particolare) tuttora facenti parte di arsenali bellici di eserciti stranieri....(baionette per AKM perfette e non disattivate) quindi chi le acquista dovrebbe avere una dichiarazione circa la provenienza...
3. se per caso....come succede....all'uscita della fiera qualcuno che ha acqusitato una baionetta per AK viene fermato dale FF.PP. e viene trovato in possesso di una o più baionette AK (nel parcheggio dela fiera mentre va a piedo verso la sua auto con la sua bella borsetta contenente le baionette) e magari è pure senza licenza di porto di fucile o altro potrebbe benisssimo incorrere in detenzione illegale di armi e porto abusivo di armi magari con l'aggravante di avr commesso il fatto nell'ambito di una pubblica manifestazione .....sequestro del materiale e poi spese legali annesse...

scusate se faccio certe considerazioni fori dal coro...

Ironcrown
14-02-2010, 10.33.01
Sulla liberalizzazione della vendita e detenzione di armi bianche ci sarebbe un progetto di Legge, il 2501, peraltro già trattato in un vecchio thread.
Al momento però questo PDL pare sia ancora fermo e ben lungi dall'essere approvato:
http://www.camera.it/_dati/leg16/lavori/schedela/trovaschedacamera_wai.asp?PDL=2501

Rawa Ruska
14-02-2010, 19.14.12
Chissà se si può fare qualcosa per dare una mano a questa PDL.

Rawa Ruska

kleiner pal
14-02-2010, 19.56.22
Una tangentina?

Zeller
14-02-2010, 20.27.05
Certo che non perdete occasione ! Proprio non lo volete capire che questo è un forum di militaria