PDA

Visualizza la versione completa : Tutto è bene quel che finisce bene.


178gennargentu
26-09-2010, 15.59.43
Domenica, giorno di Mercatino delle Pulci. Classica levataccia prima dell'alba, un caffè al volo nell'unico bar aperto a quell'ora e subito in "zona operazioni". E' presto, talmente presto che.....mi trovo da solo. Ma non da solo come ricercatore, proprio "solo", nemmeno un accenno di bancarella, nemmeno un'anima viva: disperazione nera. Scorgo un furgone che conosco per via di una scritta sul retro, mi avvicino. Al suo interno, dormono in due, moglie e marito. Vengono da lontano, hanno viaggiato durante la notte, non li disturbo.
Faccio un giro largo, un altro caffè, e finalmente si inizia a scorgere qualche piccolo accenno di mercato. Pochissime bancarelle, in un mercato che ne ha sempre poche, ma oggi sono davvero poche.......da vero avvoltoio, plano improvvisamente ora qui ora là, ovunque vedo scatole e bauli.......chiedo a questo e quello, mi informo con altri se si sono ricordati di "portarmi quella cosa" promessa il precedente mercato........nulla, niente, assolutamente il vuoto. La disperazione mi prende, non c'è niente da portare a casa, da poter avere tra le mani, guardare e studiare e, con un po' di fortuna, da poter magari mettere in collezione. Dovrò attendere un altro mese (qui il mercato si fa una sola volta al mese) e lo sconforto mi prende.
L'ultimo giro, pensieri innominabili, ormai nessuna speranza. Quasi non guardo più gli oggetti esposti, qualcuno in bella mostra, altri distrattamente poggiati in terra, tutte cose che in queste tre ore (accipicchia, è passato tanto tempo) ho visto e rivisto cento volte. Le cartoline del Prestito di Guerra, portate per qualche eventuale scambio, respirano di sollievo nella borsa, anche per questa volta torneranno a casa. L'ultimo giro, penso, e torno a casa, sempre più furioso contro i mercanti, il comune, le tasse, l'aumento della benzina, la moglie, la suocera, ed anche contro il festival di San Remo.......un tale mi si avvicina, lo conosco da circa tre mesi, vende e scambia, magari la giornata non è andata persa. Mi mostra un paio di cose di piccolo antiquariato, un paio di pinze del 1700, un bilancino del 1800, un altro paio di oggetti tutti da interpretare e poi, avvolto in uno scottex, LUI. Noi Collezionisti conosciamo bene la sensazione che si prova nel trovarci davanti un oggetto di interesse per la nostra Collezione. Non è una questione di carattere economico, è qualcosa di molto più interiore: vederlo ed immaginarlo già catalogato e ben custodito nella propria Collezione è un tutt'uno. di sicuro il mio sguardo di cupidigia non è sfuggito al personaggio, che ha subito iniziato a raccontarmi quanto è stato difficoltoso reperire tale pezzo, magnificandone la rarità, la qualità, ecc. ecc.. Ormai avendolo tra le mani, ben stretto, non lo avrei mai più lasciato; si trattava ora di trattare la spaicevole questione del pagamento. Una richiesta piuttosto onesta, invece! ma l'istinto dell'avvoltoio, peraltro messo a dura prova dalla levataccia mattutina e dagli scarsi risultati finora ottenuti, ha avuto il sopravvento e messa la mano nella borsa, ho estratto le famose cartoline.........dopo una estenuante trattativa, 25 cartoline del Prestito Nazionale (acquistate ad un euro l'una) sono passate nelle mani dell'uomo che, ringraziandomi, mi ha salutato e di è allontanato.

Nelle mie mani è rimasto questo stupendo "puntale per labaro dei GUF", uno dei pochi modelli dell'epoca ad essere argentati e non dorati. La sua particolarità, però, non è il colore, bensì il fatto che nella parte superiore si presenta liscio, leggermente bombato, privo dell'elemento centrale di "impugnatura".

Non è rarissimo, ma proprio come spesso accade, un pezzo più è comune (anche se questo, pur non essendo rarissimo, non è certo comune) e meno lo si trova in giro, ed infatti mancava alla mia Collezione

Sono stato prolisso, e mi scuso, ma ho voluto rivivere con Voi una classica giornata da Collezionista....scommetto che il più di Voi queste scene e sensazioni le ha già vissute[/COLOR[COLOR="Yellow"]]...in ogni caso, una mattinata iniziata male e proseguita peggio, alla fine mi ha regalato un bellissimo pezzo per la mia Collezione..........."Tutto è bene ciò che finisce bene", insomma :tu1:

178gennargentu
26-09-2010, 16.01.41
...

178gennargentu
26-09-2010, 16.03.47
...particolare della parte superiore...

178gennargentu
26-09-2010, 16.04.57
...particolare della parte inferiore...

178gennargentu
26-09-2010, 16.14.52
A tutt'oggi, sono davvero poche le pubblicazioni che trattino questo argomento specifico. Quella più "completa" rimane sempre "Il Gagliardetto 1919/1943 - Le insegne del P.N.F. dal 1919/1943" di Alberto Brisone, edita da Hobby & Work nel mese di novembre 1996.

Il puntale in questione viene in essa riportato alla pagina 106, che parzialmente riproduco.

Grazie a tutti per la pazienza :smile2:

167legio
26-09-2010, 16.49.36
Ciao 178gennargentu,
Mi è piaciuto tantissimo leggere ciò che hai scritto, penso che haio descritto la domenica mattina di tutti noi, non mi alzo all'alba però già alle 7:30 sono in giro che cerco come un pazzo.
Oggi per te è stata un'iottima giornata, invece per me solo qualche foto che neanche metterò in collezione ma solo per scambi.

Compleimeti per l'oggetto trovato.....che a quanto vedo dal tuo avatar non ti bastano mai:laughing1::laughing1::laughing1:

A presto

Vincenzo

cartney
26-09-2010, 17.42.31
" :swg1: Complimenti 178gennargentu,hai descritto in piena regola la giornata del collezionista tipo a "caccia" nei mercatini,inutile dirti che cosi sara' per molti di Noi che abbiamo questa strana malattia ,che una volta presa...pare sia cronica,oggi ti é andata piu' che bene,che bel pezzo !,a me no ! :banghead1: sono andato anch'io in un mercatino...:frown1:nulla,zero assoluto,giro a vuoto,ma,si spera per la prossima volta pero':evilgrin: Cordialita' " :swg1:

VECCHIA GUARDIA
26-09-2010, 19.39.47
:swg1::swg1:

Bella cronaca ... e ben descritta, complimenti.

Hai reso "palpabili" quelle sensazioni che tantissimi di noi, chi più chi meno, hanno provato durante la caccia nei mercatini.

Sono contento inoltre che tu abbia portato a casa un pezzo da inserire in collezione e per entrare nello specifico mi piacerebbe sapere se, oltre al bellissimo libro del compianto Alberto, hai altre informazioni che "classificano" questo puntale come destinazione al labaro GUF.

Grazie e ancora complimenti.:tu1::tu1:

178gennargentu
26-09-2010, 21.23.47
:swg1::swg1:

Bella cronaca ... e ben descritta, complimenti.

Hai reso "palpabili" quelle sensazioni che tantissimi di noi, chi più chi meno, hanno provato durante la caccia nei mercatini.

Sono contento inoltre che tu abbia portato a casa un pezzo da inserire in collezione e per entrare nello specifico mi piacerebbe sapere se, oltre al bellissimo libro del compianto Alberto, hai altre informazioni che "classificano" questo puntale come destinazione al labaro GUF.

Grazie e ancora complimenti.:tu1::tu1:

Ti ringrazio dei complimenti, che giro per competenza alla mia sensibile "botta di c.....lasse" odierna.
Per rispondere alla tua domanda, purtroppo devo dirti che la scarsissima documentazione relativa ai Labari (e di conseguenza ai puntali) che avevo accumulata nei primissimi anni di Collezionismo, è andata distrutta da "assassina mano di ex moglie" mediante rogo. Rimangono alcuni ricordi, uno dei quali piuttosto nitido, relativo proprio a quel tipo di puntale "spuntato" e "chiaro" (alluminio), visto anni fa in una fotografia, anche questa arsa, mi pare proveniente dai GUF di Milano, corrispondente quindi a quanto riportato dal Grande Alberto Brisone. Cordialità

178gennargentu
26-09-2010, 21.48.41
Ciao 178gennargentu,
Mi è piaciuto tantissimo leggere ciò che hai scritto, penso che haio descritto la domenica mattina di tutti noi, non mi alzo all'alba però già alle 7:30 sono in giro che cerco come un pazzo.
Oggi per te è stata un'iottima giornata, invece per me solo qualche foto che neanche metterò in collezione ma solo per scambi.

Compleimeti per l'oggetto trovato.....che a quanto vedo dal tuo avatar non ti bastano mai:laughing1::laughing1::laughing1:

A presto

Vincenzo

:smile2: :smile2: Una rondine non fa primavera :frown1: :frown1: - Il più delle volte non porto a casa niente.......:banghead1:

178gennargentu
26-09-2010, 22.06.45
" :swg1: Complimenti 178gennargentu,hai descritto in piena regola la giornata del collezionista tipo a "caccia" nei mercatini,inutile dirti che cosi sara' per molti di Noi che abbiamo questa strana malattia ,che una volta presa...pare sia cronica,oggi ti é andata piu' che bene,che bel pezzo !,a me no ! :banghead1: sono andato anch'io in un mercatino...:frown1:nulla,zero assoluto,giro a vuoto,ma,si spera per la prossima volta pero':evilgrin: Cordialita' " :swg1:


Una "caccia" che dura e si rinnova da 30 anni, affinata da un anno intero di Porta Portese - quella di una volta - con partenza da casa (Ladispoli) alle 4 del mattino, ed i ritorvamenti fatti alla luce di una torcia elettrica....eh, bei tempi quelli!!!! Più merce e meno ricercatori.

Oggi mi è andata bene, dopo settimane di quasi inedia :banghead1:...........la prossima tocca a te!!!:tu1:

Ironcrown
26-09-2010, 22.07.16
Complimenti per il racconto, l'ho letto con gusto.
Credo che quasi tutti quelli che hanno visitato questo thread si siano riconosciuti in quello che hai scritto :smile2:

178gennargentu
26-09-2010, 22.37.24
Compleimeti per l'oggetto trovato.....che a quanto vedo dal tuo avatar non ti bastano mai:laughing1::laughing1::laughing1:

________________________________________ _________________________

...mi mancava quello argentato... :evilgrin::evilgrin::laughing1: