PDA

Visualizza la versione completa : kappenabzeichen - suggerimenti x la pulitura


Zeller
22-09-2007, 09.56.44
Ciao,

vorrei sapere come pulite i vostri preziosi kappen (o distintivi in genere) ritrovati :smile2:

In generale per i distintivi più delicati, li lascio a mollo nell'olio di paraffina e poi li spazzolo delicatamente con un vecchio spazzolino morbido e sapone neutro, a più riprese. C'è chi fa qualcosa di analogo con l'acqua demineralizzata.
Voi?

davide987
22-09-2007, 10.30.56
non ho mai usato l'olio di paraffina, ma concordo che sapone neutro e vecchio spazzolino sono un ottimo modo per pulirli ma non strisciarli o intaccare la patina:smile2:

Lafitte
22-09-2007, 10.45.57
Dipende da Kapen a kappen, sia per il materiale che per lo stato di conservazione dello stesso.
A volte quelli in ottone presentano incrostazioni che devono essere rimosse in tal caso acqua distillato con agginta di un 10% di ammoniaca sciloglie l'incrostazione e salva eventuali dorature, poi un lavaggio sempre in acqua distillata.
Se sono in zinco ci possono essere più o meno problemi dipende dalla conservazoe generale, per evidenziarli una volta puliti quelli in zinco gradiscono della normale patina scura per scarpe, essendo grassa fa anche da film protettivo.:smile2::smile2::smile2:

mirko
22-09-2007, 11.04.02
Una spazzoletta in filo d'ottone da candela della moto? :biggrin1:

davide987
22-09-2007, 11.10.22
Una spazzoletta in filo d'ottone da candela della moto? :biggrin1:

direi proprio di no! :laughing1::laughing1::laughing1:

Zeller
22-09-2007, 11.16.42
Nel caso specifico, sono alle prese con dello sporco ostinato (sembra una reclame di un detersivo...) su un kappen in zinco argentato. Con l'olio di paraffina siamo arrivati a buon punto, ma mi chiedevo se ci fosse un metodo per far meglio.

davide987
22-09-2007, 11.23.48
Nel caso specifico, sono alle prese con dello sporco ostinato (sembra una reclame di un detersivo...) su un kappen in zinco argentato. Con l'olio di paraffina siamo arrivati a buon punto, ma mi chiedevo se ci fosse un metodo per far meglio.

mah sinceramente non amo i distintivi di scavo portati troppo a lustro... meglio un'incrostazione in più che un graffio:smile2:
per una "diagnosi" servirebbe la foto, bisogna capire se sono incrostazioni, terra cementificata ossidi o cosa altro...:tu1:

CECCHINO
22-09-2007, 11.28.44
Attento che lo zinco e' molto facilmente intaccabile dagli acidi !!! Io userei un piccolo bisturi per togliere le eventuali croste , ovviamente con l'aiuto di una forte lente , e dopo aver reso il piu' possibile il tutto "morbido" , cosa che hai comunque gia' fatto con la paraffina. Assolutamente no spazzole metalliche e , di nuovo , no acidi!!!Piuttosto tientelo con le croste! Aspettiamo comunque che tu , quando l'amministratore dara' il via libera , pubblichi una foto particolareggiata : potra' essere di aiuto per capire la situazione , al fine di darti consigli i più mirati possibile :tu1:

Zeller
22-09-2007, 13.26.41
Tranquilli, non mi sogno nemmeno di usare i prodotti (EDTA, acido ossalico ed HEPA) che uso per altri metalli :smile2: Lo zinco, come giustamente detto, è sensibilissimo, e l'ultima cosa che voglio è trovarmi tra le mani una placca squagliata ed informe.

Le incrostazioni sono prevalentemente di terra carsica indurita, percui penso che a questo punto il prolungato soggiorno nella paraffina, sono la cura migliore.

Ironcrown
22-09-2007, 13.36.36
Prima di andare con il bisturi, prova utilizzando una penna d'istrice:smile2:
Usa la parte aguzza per raschiare via le incrostazioni; essendo fatta di cheratina e non di metallo, dovrebbe scongiurare il rischio di graffiare il pezzo.
Se non trovi penne d'istrice nel bosco (opzione preferibile perchè più economica:swg1:), puoi provare nei negozi di caccia e pesca: sono comunemente usati come galleggianti.

Zeller
22-09-2007, 15.16.11
Fa un po stregone, ma ne ho un mazzetto riportate dal Sudafrica ... proverò :tu1:

Patacca
23-09-2007, 00.46.34
Attento che lo zinco e' molto facilmente intaccabile dagli acidi !!! Io userei un piccolo bisturi per togliere le eventuali croste , ovviamente con l'aiuto di una forte lente , e dopo aver reso il piu' possibile il tutto "morbido" , cosa che hai comunque gia' fatto con la paraffina. Assolutamente no spazzole metalliche e , di nuovo , no acidi!!!Piuttosto tientelo con le croste! Aspettiamo comunque che tu , quando l'amministratore dara' il via libera , pubblichi una foto particolareggiata : potra' essere di aiuto per capire la situazione , al fine di darti consigli i più mirati possibile :tu1:


Da vecchio pulitore di kappen da scavo, direi che i consigli di Cecchino sono OK, come pure l'aculeo d'istrice di Ironcrown. Per aggiungere qualcosa di mio, posso dire che mi sono costruito una lama di rame che uso al posto del bisturi: è dura, ma non lascia graffi o ne lascia di meno che il bisturi in acciaio. A volte comunque, se il bagno in olio (io uso la vaselina o lo svitol) non basta ad ammorbidire le crostazze sono costretto all'uso controllato del Viakal. Detesto usare prodotti chimici, ma le croste proprio mi danno fastidio:swg1:
Sui distintivi & Co. in zinco o antimonio, come ultimo trattamento ci metto la patina da scarpe nera, che dopo un po' di minuti rimuovo, lasciandone la quantità a me gradita, mentre per i pezzi in ottone o rame uso il trapanino per modellismo con spazzolina metallica. Passando con mano leggera, la patina rimane e l'oggetto prende una finitura levigata e lucida. A me mi piace, e devo dire che ad oggi nessuno ha mai storto il naso vedendo i miei "restauri". Comunque bisogna fare la mano e l'esperienza, a volte portoppo facendo anche qualche danno:rolley1:

Patacca
23-09-2007, 00.52.53
Se non trovi penne d'istrice nel bosco (opzione preferibile perchè più economica:swg1:), puoi provare nei negozi di caccia e pesca: sono comunemente usati come galleggianti.

Scusa Iron, ma tu giri nei boschi di Jurassic Park? :laughing1::laughing1:
Penne d'istrice? Dalle mie parti non si vedono neppure i comuni ricci nei boschi (forse perchè sono tutti spiaccicati sulle strade:rolley1:), altro che penne di 15 cm!
Ma veramente dalle tue parti trovate quegli aculei nei boschi?
Ciao

Ironcrown
23-09-2007, 13.01.42
Ehi, non ho mica detto denti di drago o corna du unicorno :laughing1:
Dalle mie parti l'istrice è oramai molto comune, tanto da essere diventato un problema per i proprietari degli orti, che si ritrovano spesso le loro colture saccheggiate dai famelici animaletti:smile2:

Patacca
23-09-2007, 21.24.00
non credevo che in Italia vivevano gli istrici dalle lunghe penne. Ma a quanto possono arrivare di lunghezza gli aculei?
Ciao

kleiner pal
23-09-2007, 21.36.28
Istrici in Italia... che bella notizia.
Ne parlavano alle scuole elementari come di animali delle favole.
Solo quarantacinque anni fà.
Credevo esistessero solo quelli di ferro davanti alle trincee...

Ironcrown
23-09-2007, 21.55.29
non credevo che in Italia vivevano gli istrici dalle lunghe penne. Ma a quanto possono arrivare di lunghezza gli aculei?
Ciao

Le penne possono superare tranquillamente i 30 cm. Vengono scagliate dall'animale quando si sente in pericolo, quindi è possibile trovarne in giro anche senza accoppare la povera bestiola:smile2:
Il punto però è che sono ottime per pulire monete e distintivi perchè non essendo di metallo non lasciano graffi. E' comunque opportuno ammorbidire l'incrostazione da rimuovere mediante bagno in acqua distillata o olio:smile2:

Feldjaeger
23-09-2007, 21.58.31
ottimi consigli, la tecnica dell'olio di vaselina è ciò che adotto anche io, poi tanta pazienza, si sa...:biggrin1:

Sterno
30-09-2007, 15.52.42
Ehi, visto che di immagini nuove non se ne possono vedere, guardate che bel video che ho trovato :

http://www.youtube.com/watch?v=wwbA9SM345k&mode=related&search=

Portino pazienza gli admin ... ta-pum ... ta-pum ... ta-pum

Feldjaeger
05-10-2007, 19.16.09
questo è un video che sta facendo MOLTO discutere gli appasionati del settore. Secondo voi è davvero roba di quest'anno? ma dove è possibile, al 2007, trovare una tale quantità di M16 da scavo, da considerarsi direi vergognosa? per non parlare dei Kappenabzeichen (avrete notato un I Kaiserschuetzen cioè mica banane)

A voi qualche commento e/o supposizione.

kaiserschuetze
06-10-2007, 13.10.54
questo è un video che sta facendo MOLTO discutere gli appasionati del settore. Secondo voi è davvero roba di quest'anno? ma dove è possibile, al 2007, trovare una tale quantità di M16 da scavo, da considerarsi direi vergognosa? per non parlare dei Kappenabzeichen (avrete notato un I Kaiserschuetzen cioè mica banane)
A voi qualche commento e/o supposizione.

ebbene SI!!! c'è chi ha di questo ****...
ma purtroppo non sono io...........
un mio amico in 2 uscite ne ha trovati 3, uno con me presente in ghiacciaio e senza metal, gli altri 2 su una strada bianca che taglia un bosco sugli altipiani.. (si, avete letto bene.. sulla strada..stava tarando il metal prima di entrare in bosco e sotto 30 cm di strada ne ha trovati DUE, perfettamente integri..!!! uno all'interno con ancora buona parte del colore.................................. ...........)

ad ogni modo possono essere foto di più persone insieme e anche di più di un anno...

kaiserschuetze
07-10-2007, 17.00.25
questo è quello da ghiacciaio..

in realtà era in mezzo alle pietre e come potrete notare un po' ammaccato...
.. ma se me l'avesse regalato non avrei detto di no... :laughing1:

Feldjaeger
07-10-2007, 17.39.08
mmm zona ortles-cevdedale vedo...metti che 10 anni fa un pezzo così lo calciavi giù per la vedretta, ma di questi tempi anche mezzo elmo va bene eheh

ciao

kaiserschuetze
07-10-2007, 17.48.08
mmm zona ortles-cevdedale vedo...metti che 10 anni fa un pezzo così lo calciavi giù per la vedretta, ma di questi tempi anche mezzo elmo va bene eheh

ciao

non si butta nulla.... :swg1:

Feldjaeger
07-10-2007, 18.27.17
vero dai, nulla si butta e nulla si crea, ma tutto si trasforma...wow filosofico...:tu1:

p.s.scusa la curiosità, l'elmo a che estate risale?

Francesco Tomasin
06-01-2008, 22.34.02
Parecchi anni fa mi è stato regalato un kappenabzeiken in zinco (suppongo)composto da uno scudo sormontato da una corona di alloro ed al centro un cannone; nello scudo in alto c'è la scritta KuK artillerie, sotto una bandiera con l'effige di santa Barbara (una volta mi sembra si leggeva il nome), e sotto 1914/17. Allora tentai di pulirlo e, dopo aver letto questa discussione, credo di aver usato qualcosa di acido, tanto da averlo butterato come la luna con una formazione mostruosa di ossido:banghead1:! Ovviamente è stata la prima ed ultima volta ma, ormai, il danno era fatto ed ho nascosto il corpo del reato nel più remoto dei miei cassetti :frown1:. Seguendo i vostri consigli l'ho ripreso e pian piano con una lama di bisturi, sono riuscito a recuperare un minimo di leggibilità che credevo perduta. Ho provato ad allegare una foto ma, nonostante l'abbia ridotta a 427 x 640, il server mi dice che è ancora 2000 x non so quanto quindi ci ho rinunciato (e forse è meglio così :rolley1:). Mi è rimasto ancora dell'ossido nelle incavature perchè non ho osato toglierlo con la punta del bisturi: come posso fare?

Ironcrown
07-01-2008, 14.25.56
Per dare un parere ci vorrebbe una foto, senza sarebbe un po' azzardato sputare sentenze:smile2:
Prova a ridurre la foto che hai utilizzando Photoshop o un qualsiasi altro programma di fotocomposizione, e se non va bene prova a cambiare il formato (tipo da bmp a jpg). In un modo o nell'altro dovrebbe andare. Cerca in ogni caso di tenerti sotto i 250 Kb.

CASPITA!
Sono a quota 1500 post, ho vinto qualche cosa? :jumpbgr1::jumpbgr1::jumpbgr1:

Lafitte
07-01-2008, 15.02.30
Ciao Francesco, se hai problemi di fotoriduzione o non hai un programma grafico puoi scaricarti gratuitamente il programma :

PICASA

va abbastanza bene ed è tutto sommato facile da usare, se il problema è il formato della foto puoi utilizzare il programma free MEDIA CONVERT lo trovi a questo link:

http://w4.media-convert.com/convert/index.php?pg=doc&sid=l7scgmi195ux6zp86bedoxght5

Non si potranno ridurre i danni della sostanza corrosiva ma con qualche dritta si dovrebbe riuscire a rileggere il distintivo. :smile2::smile2:

Francesco Tomasin
07-01-2008, 15.13.01
Intanto, da parte mia, hai vinto un grazie :bgparty: ! Ora sono riuscito ad allegare una foto del pezzo prima della pulizia, tanto per avere un'idea.

Francesco Tomasin
07-01-2008, 15.16.14
E dopo, ora ditemi voi se è possibile fare ancora qualcosa o se è meglio evitare di rischiare danni più gravi:rolley1:
Franz

talpone 58
07-01-2008, 19.32.26
Usa la patina nera per lucidare le scarpe.Con il dito semplicemente la spalmi sopra.Quando si è asciugata con un panno di lana lucidi.L'effetto è sorprendente.Fa risaltare scritte e disegni:tu1:

kleiner pal
07-01-2008, 20.34.31
Con un distintivo in quello stato, l'unica cosa rapida e indolore da farsi.

Lafitte
07-01-2008, 21.08.36
E dopo, ora ditemi voi se è possibile fare ancora qualcosa o se è meglio evitare di rischiare danni più gravi:rolley1:
Franz

Ho visto di peggio nel tempo!! si seguendo i consiglio del vecchio Talpone si dovrebbero ottenere buoni risultati. :tu1::tu1:

Ironcrown
07-01-2008, 21.29.24
D'accordissimo :tu1: