PDA

Visualizza la versione completa : Fucili d'assalto serie MP 43/MP 44/StG 44


Bydand
18-10-2007, 21.42.47
Nel corso degli anni ’30, in corrispondenza con il riarmo delle forze armate tedesche, alcune frange dell’apparato militare dimostrarono un forte interesse nello sviluppo di una cartuccia di potenza e gittata intermedia e della relativa arma da fanteria in grado di utilizzarla.
Tale idea nasceva da studi condotti nel corso della Grande Guerra in cui veniva dimostrato come la cartuccia standard in dotazione alla Germania, la 7,9 mm. S Patrone (Spitzgeschoss Patrone) era sovradimensionata per le situazioni di combattimento più comuni.
Questi studi dimostravano infatti che i combattimenti avvenivano entro i 400 metri, quindi l’elevato poteziale della cartuccia allora in dotazione (letale a oltre 2.000 metri) era assolutamente sprecato.
Viene da sé che una cartuccia dimensionalmente inferiore alla 7,92, ma altrettanto performante entro le distanze richieste, apriva nuovi scenari di sviluppo delle armi individuali: minore carica e bossolo più piccolo oltre al risparmio di materiale, permettevano di aumentare la capacità dei serbatoi (per peso e dimensioni inferiori del munizionamento) e di conseguenza la capacità offensiva del combattente sui campi di battaglia.
I calibri che si sperimentarono nel corso di quegli anni furono numerosissimi, con progetti sviluppati dalla totalità delle storiche aziende tedesche produttrici di munizionamento (DWM, RWS, Geco, ecc.).
Parallelamente, le industrie armiere si prodigarono nella progettazione di armi che potessero utilizzare al meglio questo nuovo tipo di munizioni. I prototipi più promettenti furono quelli della Vollmer (cal. 7,75 x 40 Geco), Walther (cal. 7 x 39 DWM) e Haenel (cal. 7,9 x 30 Polte).
Quest’ultimo connubio risultò quello maggiormente adatto a successivi sviluppi, per cui il 18 maggio 1938 l’Heereswaffenamt concluse con l’Haenel un contratto per lo sviluppo della nuova arma di fanteria. Parallelamente, anche la Walther proseguì nello sviluppo di un’arma similare, seguendo i progressi della concorrente.
Lo sviluppo successivo portò alla definizione di una nuova cartuccia, che prese la denominazione ufficiale di 7,9 Infanterie Kurz Patrone (7,92 x 33) con sperimentazione ufficiale sul prototipo Haenel MKb 42(H) e parallelamente sul prototipo Walther Mkb 42(W).
Dietro il prototipo Haenel c’era il genio di Hugo Schmeisser, che aveva già avuto modo di farsi apprezzare per le sue pistole mitragliatrici.
Sebbene fu proprio il progetto Haenel a spuntarla, la Walther riuscì comunque a piazzare qualche centinaio di pezzi della sua arma all’Heereswaffenamt, utilizzate però a solo scopo valutativo.

Dal MKb 42 della Haenel si sviluppò una delle armi più rivoluzionarie scaturite dalla Seconda Guerra Mondiale: l’MP43 (o MP44/StG 44).
I principi ispiratori di quest’arma furono infatti applicati nel dopoguerra a tutti i fucili d’assalto. Si può pertanto affermare che l’MP43/MP44/StG 44 ne sia a pieno titolo il capostipite.

Qualche chiarimento sulle numerose denominiazioni che quest’arma ha assunto nel corso del conflitto.


MP 43: prima serie di produzione dell’arma;
MP 43/1: prima variante destinata alla produzione di massa. Differisce dalla precedente per alcune caratteristiche in volata, per cui le due armi utilizzano lanciagranate di modello diverso.
MP 44: si tratta in pratica della MP 43 con denominazione variata a seguito della revisione della nomenclatura ufficiale dell’armamento tedesco operata da Albert Speer a partire al 6 aprile del 1944.
StG 44: denominazione assunta dall’arma a partire dal dicembre del 1944 e scelta (pare) dallo stesso Adolf Hitler per enfatizzare il decisivo apporto delle “nuove armi” nel conflitto.

Le principali aziende interessate alla produzione di questa serie di armi furono:

ayf = Erma, Erfurter Maschinenfabrik B. Geipel GmbH. - Erfurt
bnz = Steyr-Daimler-Puch A.G. – Steyr (Austria)
byf = Mauser Werke A.G. – Oberndorf am Neckar
ce = J.P. Sauer und Sohn Gewehrfabrik - Suhl
fxo = C.G. Haenel Waffen-u. Farradfabrik - Suhl

Ne furono prodotte circa 425.000 unità.

E ora, dopo il pistolotto tecnico/storico :biggrin1:, qualche foto ...

MP 44:

Bydand
18-10-2007, 21.47.36
dettaglio ...

Bydand
18-10-2007, 21.51.36
Zona di espulsione: la finestra è chiusa da uno sportellino che si apre automaticamente una volta che si arma l'otturatore. Caratteristica ripresa pari pari sulle armi americane della serie AR15/M16

Bydand
18-10-2007, 21.54.40
lo stesso in apertura ...

Bydand
18-10-2007, 21.57.29
Dettaglio dal lato sinistro ...

Bydand
18-10-2007, 22.01.17
Qualche marchio ...

Bydand
18-10-2007, 22.03.54
la volata ...

Bydand
18-10-2007, 22.08.14
E un bersaglio di prova con cartucce ricostruite accorciando i bossoli del 308 Win., fresati in prossimità del fondello e riformati con gli appositi dies di ricarica.

Non è l'arma che tira male: è il tiratore che è una schiappa ! :laughing1:

E comunque considerate che a 100 mt. il suo porco lavoro comunque lo fa !!!

Kanister
19-10-2007, 00.08.29
Ciao Bydand, bello il tuo MP44, però scusami una domanda, visto che in origine era a raffica per quale motivo non lo hai messo nell'altra sezione, anche se è solo demilitarizzato e non disattivato. Il fatto che oggi sia modificato eliminando la ripetizione automatica non dovrebbe assimilarlo ai ripetizione manuale o similari, almeno a mio parere. Scusami ma sono curioso.

partigiano
19-10-2007, 06.41.54
:smile2:molto bene aver riproposto questo threhad:applause1::applause1:

davide987
19-10-2007, 08.37.34
sbaglio o le finiture sono decisamente più approssimative rispetto (ad es) all MP40? arma spettacolare comunque!:venera1:

Bydand
19-10-2007, 09.04.46
Ciao Bydand, bello il tuo MP44, però scusami una domanda, visto che in origine era a raffica per quale motivo non lo hai messo nell'altra sezione, anche se è solo demilitarizzato e non disattivato. Il fatto che oggi sia modificato eliminando la ripetizione automatica non dovrebbe assimilarlo ai ripetizione manuale o similari, almeno a mio parere. Scusami ma sono curioso.

E' comunque un fucile e non una smg o mg ...

e poi, scusami ma me le tiri proprio fuori: farsi andar bene qualcosa qualche volta no, eh ? :evilgrin:

Kanister
19-10-2007, 09.22.42
L'ho già scritto da qualche parte. Hai presente il motto della Muti "Siam fatti così" L'ho fatto mio in quanto mi ci riconosco e non riesco fare niente per contrastarmi.

Bydand
19-10-2007, 10.11.03
sbaglio o le finiture sono decisamente più approssimative rispetto (ad es) all MP40? arma spettacolare comunque!:venera1:

Non sbagli: è una caratteristica comune alla quasi totalità delle armi di questa serie e dovuta alle necessità belliche.

giorg15
19-10-2007, 16.58.46
Bello....soprattutto quando costavano 1.600.000 lire..:laughing1: ora sono fuori portata.....per i comuni mortali.....:banghead1:

Bydand
19-10-2007, 17.05.59
Allora collaboravo con un'armeria, con clausola che potevo aquistare a prezzo di costo: poco più di metà di 1.600.000 lire.
Oggi sono inarrivabili, repliche comprese !!! :frown1:

giorg15
19-10-2007, 17.13.26
Lli importava Benvenuti di Firenze con il terribile nome di Fire Power....:laughing1:
ora li rifanno in Germania (bene mi sembra a parte il colore dei legni e il caricatore tagliato per i soliti motivi) ma anche li siamo sui 2000 eurozzi...

davide987
19-10-2007, 17.21.47
e un'originale tipo quello di bydand?:huh2:

Bydand
19-10-2007, 17.24.45
Quelli come il mio, prima importazione di Benvenuti (ex tedeschi passati per le mani dei Siriani) viaggiano dai 3.500 in su ! :banghead1:

«AniMal»
19-10-2007, 18.43.49
che bellezza e chissà che emozione usarla :tu1:

Oscar
19-10-2007, 23.24.28
A conferma di quanto detto da Bydand sul passaggio "siriano" posto qualche
immagine della mia

Oscar
19-10-2007, 23.25.46
particolare della scritta

Oscar
19-10-2007, 23.27.48
posto anche un paio di primi piani del caricatore con la denominazione ufficiale
dell'arma e

Oscar
19-10-2007, 23.29.02
il codice del costruttore

KampfgruppeHansen
21-10-2007, 11.32.30
complimenti ai fortunati possessori:tu1:

carlo
21-10-2007, 13.28.51
Dato che oggi e' domenica ho avuto il tempo di fotografare il mio con i suoi accessori.Posseggo anche il carichino ma non ricordo dove l'ho messo.Appena lo trovo lo posto.
Spero che le foto degli 'accessori' piacciano:biggrin1:
Un saluto
Carlo

carlo
21-10-2007, 13.29.35
1

carlo
21-10-2007, 13.30.25
2

carlo
21-10-2007, 13.31.11
3

carlo
21-10-2007, 13.32.26
maglietta porta cinghia aggiunta.Da chi ,:huh2:

carlo
21-10-2007, 13.33.22
i punzoni

carlo
21-10-2007, 13.34.22
gli 'accessori'

carlo
21-10-2007, 13.46.55
4

carlo
21-10-2007, 14.26.19
un caricatore molto raro ,marcato M.Kb.42

carlo
21-10-2007, 14.27.13
5

carlo
21-10-2007, 14.29.23
un pò di munizioni originali del45 marcate fva

Bydand
21-10-2007, 14.36.09
Molto bello il caricatore marcato per la versione di pre-serie Maschine-Karabiner 42 (Mkb 42) ...

der graf
21-10-2007, 14.39.08
......e bravo Carletto.....un bell'insieme per un'arma mitica.....interessantissimo il caricatore dell'MKb 42,mentre il 1001 è postbellico.
Approfitto con il mio e non aggiungo altro perchè è già stato detto molto e in maniera ottima.

der graf
21-10-2007, 14.41.33
il gruppo di scatto con WaA 21.
La matricola di questo esemplare è 4153/45

der graf
21-10-2007, 14.43.19
natura morta....
Un cordiale saluto.

carlo
21-10-2007, 15.25.32
[QUOTE=der graf;40362..
..........,mentre il 1001 è postbellico.

esatto conte ,infatti e' privo dei classici waffenamt:tu1:
Ciao
Carlo

«AniMal»
21-10-2007, 16.30.22
:screem: bastaaa qui ci sono dei cardiopatici :screem:

DECIMA
22-10-2007, 09.32.04
Salve a tutti, scusate ma mi pare di capire che il fucile di Carlo abbia una doppia maglietta anteriore per la tracolla :huh2:.

carlo
22-10-2007, 12.29.59
Salve a tutti, scusate ma mi pare di capire che il fucile di Carlo abbia una doppia maglietta anteriore per la tracolla :huh2:.

Esatto ed e' saldata,ma non saprei risponderti se e' stata applicata dai tedeeschi o dai successivi possessori:huh2:
Carlo

Bydand
22-10-2007, 12.50.22
Tutto può essere. Alcune di queste armi sono ancora in attività dopo 60 anni: ho recentemente visto delle foto di armi sequestrate alle milizie irachene dagli americani in cui compariva un MP/Stg 44 (chiaramente di provenienza siriana).
Segno che in zona riescono a procurarsi ancora le munizioni 8 x 33 surplus di Damasco !!!

DECIMA
22-10-2007, 14.14.22
Io la toglierei!

carlo
22-10-2007, 15.35.10
Io la toglierei!

Assolutamente no!
Non sono un modificatore delle cose,così era e cosi resterà.
Poi rimuovendola rimarrebbe una parte di metello sbrunita che non verrebbe mai mascherata con un brunirore a freddo.
Ciao
Carlo

Bydand
22-10-2007, 15.48.29
Condivido la scelta di Carlo.
1) potrebbe essere un adattamento di 60 anni fa
2) anche se è un'aggiunta fatta da altre mani, non tedesche, questo forse svilisce il valore dell'arma ? :wink2:

Disma01
06-03-2008, 16.45.56
veramente belli ,il mio di scavo rinvenuto qualche tempo fa sempre dal sottoscritto e´in bacheca, come vedete lo` ripulito dalla ruggine i gli manca il calcio ma tutto sommato mi piace lostesso anche perche non si trovano neanche da scavo ho avuto un c...... tremendo dopo tanti anni di ricerca :tu1:
Predator

Disma01
06-03-2008, 16.51.13
Assolutamente no!
Non sono un modificatore delle cose,così era e cosi resterà.
Poi rimuovendola rimarrebbe una parte di metello sbrunita che non verrebbe mai mascherata con un brunirore a freddo.
Ciao
Carlo

Molto sicuramente questa modifica vinivano fatta per i mancini,osinistri :huh2:

LANDSTURM
08-03-2008, 21.08.41
Solo oggi ho avuto il tempo per leggermi e gustare con calma questo interessantissimo thread. Esemplari affascinanti anche per chi debba accontentarsi di guardare le foto e non abbia già le bacheche di casa occupate. Ma vorrei azzardare una domanda da osservatore esterno al campo specifico e non da esperto particolare: da alcune fonti, credo in lingua tedesca, lontane negli anni (credo una ventina o più, di anni, purtroppo) mi pare di ricordare che allo Stgw 44 erano talvolta correlati alcuni accessori di tiro tra i quali un dispositivo per il tiro "angolato". In pratica un'aggiunta di canna, sorta di prolunga, ricurva ad un angolo tale da non determinare una eccessiva usura del lato esterno d'attrito e sufficiente a deviare la traiettoria del proiettile rispetto alla retta d'uscita dalla culatta. L'accessorio, credo di aver letto, venne utilizzato soprattutto sul fronte orientale nei combattimenti nei centri abitati durante la epica lotta condotta dalla Wermacht per frenare il rullo compressore sovietico. Non si trattò comunque che di un impiego sporadico rispetto al n° di esemplari dell'arma utilizzati.
Qualcuno ha informazioni e soprattutto immagini di questo curioso "gadget"? O si tratta di mie allucinazioni mnemoniche?
Chiedo infine scusa se l'argomento dovesse essere trattato in altra stanza specifica e lascio al moderatore ogni decisione in merito ad eventuali spostamenti. Grazie. LST

Bydand
08-03-2008, 23.02.03
No, non si tratta di "allucinazioni mnemoniche", un simile accessorio è stato sperimentato, ma bisogna fare dei distinguo tra ciò che è realtà e ciò che è sensazionalismo.

L'esigenza di poter disporre di armi capaci di effettuare tiri angolati nasce per poter dotare gli equipaggi dei carri di armi portatili in grado di essere utilizzate, oltre che normalmente, anche per la difesa ravvicinata dei carri dagli assalti della fanteria, facendo restare l'equipaggio stesso al riparo dal fuoco leggero nemico.

Gli studi si concentrarono sullo MP/Stg 44 ma riguardarono anche MP40 e altre armi automatiche (compresa l'MG34).
Proprio il tiro automatico si rilevò l'ostacolo più importante da superare: a causa della forza centrifuga che interveniva durante il tiro a raffica con questi accessori, l'arma tendeva a "venire strappata" dalle mani del tiratore.
Va da sé che una volta sperimentato con un certo successo l'utilizzo di "canne angolari" per il fuoco dell'interno dei carri, vennero sperimentate anche soluzioni per l'utilizzo destinato alle normali truppe di fanteria, per il tiro dietro postazioni o trincee riparate (qualcosa del genere si era già visto durante la prima guerra mondiale con fucili dotati di un acessorio che permetteva lo sparo al riparo della trincea tramite delle leve e un periscopio per la mira).

Dai testi a mia disposizione non risulta comunque che questi accessori siano stati effettivamente impiegati dal punto di vista operativo.

Gli studi sono proseguiti negli Stati Uniti ma presto abbandonati, visto che velocità del proiettile e precisione erano talmente scarsi da rendere infruttuoso l'impiego di questo tipo di accessori.

L'idea è stata recentemente ripresa con successo: in questo caso un'arma standard viene montata su un supporto capace di ruotare di 90 gradi rispetto all'asse dell'impugnatura. La mira è affidata a una telecamera.
Il suo impiego è limitato ad operazioni di polizia.

LANDSTURM
09-03-2008, 15.15.18
Conciso e chiaro. Grazie Bydand.
Eppure ricordo abbastanza bene una foto (ma forse era propagandistica, tutto può essere) di due militari WH presso le rovine di un edificio ed uno dei due teneva "sotto tiro" il terreno dietro l'angolo di un mozzicone murario con un aggeggio del tipo di cui stiamo parlando. Peraltro suona tutto abbastanza logico, a parte la documentazione di cui disponi, in merito all'uso dall'interno dei carri ed alla scarsa efficacia in termini di precisione e di velocità del proiettile. Grazie ancora. LST

Bydand
09-03-2008, 16.23.18
Sebbene non vi siano prove documentali di un uso operativo, a parte le foto da te citate che potrebbero essere comunque di uso propagandistico, non lo escluderei a priori.
Tecnicamente sia il Vorzatz-J (deflettore a canna ricurva di 30 gradi per l'uso da parte di truppe di fanteria) che il Vorszatz-P (deflettore a canna ricurva a 90 gradi per l'uso all'interno dei carri) erano disponibili dall'autunno del 1943 ( e perfezionate a partire dal giugno dell'anno successivo), anche se non se ne conosce l'entità prodotta (specie per il Vorzatz-J, mentre per il Vorzatz-P alcune fonti riportano 500 unità prodotte e consegnate). L'uso deve essere stato comunque alquanto limitato.

«AniMal»
09-03-2008, 17.49.44
http://www.axishistory.com/index.php?id=4685

un link abbastanza illuminante sull' argomento
tempo fa trovai diverse foto però non ricordo dove... sto cercando :banghead1:

«AniMal»
09-03-2008, 17.52.59
la fortuna è dalla mia :laughing1:

«AniMal»
09-03-2008, 17.53.42
su un forum INDONESIANO le ho trovate :banghead1:

«AniMal»
09-03-2008, 17.54.13
asd

«AniMal»
09-03-2008, 17.55.37
:laughing1:
non c'entra con la canna curva ma è una bella foto :laughing1::laughing1:

LANDSTURM
09-03-2008, 20.10.27
http://www.axishistory.com/index.php?id=4685

un link abbastanza illuminante sull' argomento
tempo fa trovai diverse foto però non ricordo dove... sto cercando :banghead1:

GRANDE ANIMAL!!! :venera1::venera1::venera1::venera1:

Ero certo che qui avrei trovato persone in grado di rispondermi, ma addirittura in questi dettagli.... avvio subito la causa di beatificazione:laughing1::laughing1:
Grazie. LST

«AniMal»
09-03-2008, 21.29.29
non esageriamo!!! :laughing1:

Bydand
09-03-2008, 23.38.52
Le illustrazioni postate al link di animal sono le stesse (anche se di qualità peggiore) riportate dal testo più approfondito a mia disposizione sull'argomento: "The german assault rifle 1935 - 1945" di Peter R. Senich - Paladin Press.

Ancor più approfondito sull'argomento esiste uno degli ottimi titoli della Collector's Grade: "Sturmgewehr! - From firepower to strikepower" di Hans-Dieter Handrich, un tomo di 600 pagine su questa famiglia di armi.

LANDSTURM
10-03-2008, 00.42.31
Perfetto. Ora avrò il mio daffare a cercare i tomi!:frown1::frown1:
Grazie a tutti!:tu1::tu1:
LST

Folgore1987
16-03-2008, 23.29.28
l'MP44 è una delle mie armi preferite e non dimentiamoci che e l'antenato del più famoso AK47!

Sternjaeger
18-05-2008, 15.46.01
l'MP44 è una delle mie armi preferite e non dimentiamoci che e l'antenato del più famoso AK47!

Effettivamente ho sempre considerato la fama dell' AK47 e del suo inventore come "immeritata", visto che agli "addetti ai lavori" è evidente la copiatura (e ammettiamo anche il miglioramento) del concetto tedesco originale.
Interessantissime le foto delle versioni con le canne curvate! Anch'io ne avevo sentito parlare, ma non ne avevo mai viste in fotografia, e per qualche oscura (idiotica?) ragione, ero convinto che fossero piegate verso destra o sinistra, e non, come è più ovvio, verso il basso. Certo che visto così però sembra un tapiro! ;)
Una curiosità sull'operazione dell'arma: ho visto su Youtube video di americani che (beati loro!) sparano in modalità automatica, e utilizzano guanti per tenere l'arma (suppongo perchè si scaldi!), mi chiedevo effettivamente quanto si scaldi l'arma in utilizzo automatico!
Tornando alla comparazione StG44/AK47, quanto c'è del secondo nel primo? e non mi riferisco al "look", ma alla meccanica.

«AniMal»
18-05-2008, 19.26.19
una volta piazzata la canna direi che era possibile orientarla nella posizione preferita

per le differenze... bè cominciamo a confrontare lo smontaggio da campo

«AniMal»
18-05-2008, 19.26.53
ak

Sternjaeger
18-05-2008, 19.39.27
ovviamente lo stesso principio del pistone azionato dal recupero di gas.. sicuramente la costruzione dell'MP44 sarà stata più semplice ed economica.
La cosa a cui pensavo cmq è lo stress della pallottola nell'utilizzo della canna curvata: dopo aver lasciato la rigatura della canna convenzionale si fa un pezzetto "liscio" e poi di nuovo altra rigatura! A mio avviso la produzione delle armi tedesche della 2 guerra mondiale rimane la più rivoluzionaria, basti pensare alla suddetta canna rigata o a quella intercambiabile delle MG!

«AniMal»
18-05-2008, 21.59.55
ovviamente lo stesso principio del pistone azionato dal recupero di gas..
si praticamente solo quello o poco più

sicuramente la costruzione dell'MP44 sarà stata più semplice ed economica.no anzi... pur essendo un' arma concepita per ottimizzare vista la situazione della germania a quel tempo, era comunque decisamente costosa tanto che ne vennero studiate versioni ulteriormente semplificate.
l' ak invece da quel punto di vista è IL capolavoro, soprattutto le versioni ricavate dal pieno. l' unione perfetta tra funzionalità ed efficacia tanto da farne una delle armi più affidabili di sempre!

Sternjaeger
18-05-2008, 22.58.30
quindi in definitiva si può dire che Kalashnikov a continuato dove i tedeschi per forza di cose si sono dovuti fermare..
Ma si sa chi fosse la mente dietro il progetto dello StG44?

«AniMal»
19-05-2008, 00.51.44
quindi in definitiva si può dire che Kalashnikov a continuato dove i tedeschi per forza di cose si sono dovuti fermare..
Ma si sa chi fosse la mente dietro il progetto dello StG44?

praticamente sì, anche perchè Mikhail Kalashnikov venne """coadiuvato""" da dei certi Hugo Schmeisser ( e qui rispondo alla seconda domanda: era a capo della progettazione dell' mkb42 che si sarebbe poi diventato il nostro mp44 ) e Werner Grüner!

Sternjaeger
19-05-2008, 01.00.02
insomma l'ennesimo caso in cui la storia la scrivono i vincitori... grazie per le informazioni ragazzi, sono davvero interessantissime :)

«AniMal»
19-05-2008, 01.05.50
insomma l'ennesimo caso in cui la storia la scrivono i vincitori...

oddio qui l' esempio è un pò forzato :laughing1: chi ha vinto la guerra ha cercato di ricavarne il massimo profitto per sè... c'è chi con von braun è andato sulla luna e chi con schmeisser ha creato l' arma più famosa del mondo ( tra le altre cose )
ps: sapevi che l' m60 è parente stretto dell' fg42? :tu1:

PANZER DIV HERMAN GOERING
20-08-2008, 17.50.23
45920

Bios
22-08-2008, 23.19.37
e questo è il mio...

Bios
22-08-2008, 23.20.17
..

Bios
22-08-2008, 23.21.12
....

Bios
22-08-2008, 23.22.17
iv

Erickss
23-08-2008, 13.33.47
Per caso qualcuno è in grado di spiegare come nelle versioni "Convertite" in semiautomatici x legge Italiana,viene eseguita l'operazione ?? è irreversibile o se uno decide di andare a stabilirsi negli USA puo farlo tornare automatico ?? :swg1:

Bios
23-08-2008, 14.26.14
la demilitarizzazione avviene intervenendo su due cose:
1) asportazione dal congegno di scatto delle leve (irreversibile)
2) fresatura del lato sx della leva di armamento dove insiste lo sblocco del cane(irreversibile)

se vai negli stati uniti ti conviene compararlo nuovo...

Bydand
26-08-2008, 18.02.29
Bello: è un fxo, vale a dire un Haenel ...

Bios
26-08-2008, 18.10.59
yes FXO-COS peno di aquilozzi...

shingle
02-09-2008, 11.12.34
Questo è di un mio amico

Erickss
08-09-2008, 09.05.57
Per irreversibile, intendo che,anche sostituendo questi particolari,con originali o ex novo,mon ritornerebbe a suonare ??? solo x sapere.. :banghead1:

Bios
10-09-2008, 22.02.06
se sostituisci meccanismo di scatto (in toto) e asta d'armamento torna come prima, poi per la nota L. 110/75 vai in prigione senza passare dal via....

Bydand
10-09-2008, 23.25.36
Appunto: trattasi di un operazione che configura un reato.
A quel punto, perché porsi la domanda ?
Non è legale = non si può fare ...

e chiuderei la questione qui, giusto per non dare ai soliti noti nuove idee per nuove circolari contro noi collezionisti.

Erickss
11-09-2008, 14.01.18
Certamente,però sapere non è reato :venera1:

Bios
15-09-2008, 23.55.53
...per gli appassionati, è arrivato un lotto di cartucce post belliche nelle armerie italiane, a S.Marino è rimasto qualche cosa...

Erickss
11-05-2009, 14.40.42
Ho notato che il dente estrattore del mio MP44 risulta un po usurato,sapete dove se ne può trovare uno ? so che comprendete il mio stato d'animo... :frown1:

DECIMA
11-05-2009, 15.16.01
Ciao, se vuoi ti posso vendere il kit del fucile che comprende: percussore, estrattore, tappo copri volata, scovolo con cordicella.
Il tutto nel suo sachettino di juta.:vhappy1:

axel 1899
11-05-2009, 23.53.24
si . pur essendo un' arma concepita per ottimizzare vista la situazione della germania a quel tempo, era comunque decisamente costosa tanto che ne vennero studiate versioni ulteriormente semplificate.
l' ak invece da quel punto di vista è IL capolavoro, soprattutto le versioni ricavate dal pieno. l' unione perfetta tra funzionalità ed efficacia tanto da farne una delle armi più affidabili di sempre!


uhmmm a dire il vero ho l'impressione che gli ak fresati dal pieno siano la logica conseguenza del fatto che all'epoca , nel paradiso dei lavoratori, non è che si sapesse proprio padroneggiare le tecniche dello stampaggio delle lamiere ...

axel 1899

axel 1899
11-05-2009, 23.57.48
A mio avviso la produzione delle armi tedesche della 2 guerra mondiale rimane la più rivoluzionaria, basti pensare alla suddetta canna rigata o a quella intercambiabile delle MG!

beh la mg ( 42 ) è un mito ... e non è un caso se (in altro calibro ) canta ancora ...

però anche il nostro , ben precedente, Breda '30 (tanto per dirne uno a tutti noto) aveva la canna (facilmente e velocemente) intercambiabile ...... (ed ora sorvoliamo sugli innumerevoli difetti del suddetto Breda... )

axel 1899

Erickss
12-05-2009, 21.40.20
Ciao, se vuoi ti posso vendere il kit del fucile che comprende: percussore, estrattore, tappo copri volata, scovolo con cordicella.
Il tutto nel suo sachettino di juta.:vhappy1:

In attesa.. !!!!

Bios
18-05-2009, 12.17.31
In attesa.. !!!!



qua c'è tutto ciò che ti occorre

http://claus.espeholt.dk/wts.html

LUCAS
27-09-2009, 20.34.00
Questo è il mio XE prodotto dalla Steyr, con accessori, portacaricatori, libretto di
istruzioni, chiave di smontaggio, carichino, tappo in gomma per vivo di volata,
una scatola di cartucce, ed un clip di munizioni.
Ciao, Luca.

Bios
27-09-2009, 21.31.29
Questo è il mio XE prodotto dalla Steyr, con accessori, portacaricatori, libretto di
istruzioni, chiave di smontaggio, carichino, tappo in gomma per vivo di volata,
una scatola di cartucce, ed un clip di munizioni.
Ciao, Luca.

congratulations :tu1::love1:

Erickss
03-10-2009, 14.03.25
Finalmente ho recuperato le parti mancanti :-) però dopo una prima fornitura ora l'armeria mi fa sapere che non riesce più a trovare dei kurz... conoscete qualche fornitore dotato ? grassie !! :tu1:

Bios
03-10-2009, 14.51.49
Finalmente ho recuperato le parti mancanti :-) però dopo una prima fornitura ora l'armeria mi fa sapere che non riesce più a trovare dei kurz... conoscete qualche fornitore dotato ? grassie !! :tu1:

Armeria Lugli, Mortizzuolo (MO)