Vai indietro   Blitzkriegmilitaria Forum > MILITARIA TEDESCA WW2 > Cartaceo del Terzo Reich

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità di visualizzazione

Produttori di Foto del Periodo bellico
Vecchio 23-07-2008, 15.31.19   #1
Pik As
Moderator
 
L'avatar di Pik As
 
Pik As non in linea
Data di registrazione: Wed May 2007
Messaggi: 4,211
Predefinito Produttori di Foto del Periodo bellico

Un quesito per voi, esperti di cartaceo:
-una foto che reca sul verso la scritta 'agfa brovia', quante possibilita' ha che sia originale?

Spero di sentire presto le vostre considerazioni, grazie anticipate, Pik As.

Ultima modifica di Daniele C : 26-07-2008 22.13.37.
  Rispondi citando

Vecchio 23-07-2008, 16.02.03   #2
Antonio Scapini
Utente Senior
 
L'avatar di Antonio Scapini
 
Antonio Scapini non in linea
Data di registrazione: Wed Apr 2008
Ubicazione: North Italy
Messaggi: 2,246
Predefinito

Scritto così nessuna.
Se invece è AGFA BROVIRA è diverso.
Pero' dovresti postare la scritta per vedere se è buona o meno Pik...
  Rispondi citando

Vecchio 23-07-2008, 16.12.00   #3
Pik As
Moderator
 
L'avatar di Pik As
 
Pik As non in linea
Data di registrazione: Wed May 2007
Messaggi: 4,211
Predefinito

Ciao, grazie per la risposta!

Forse e' come dici tu, e il tipo s'e' sbagliato. In ogni caso, l'avere quella scritta la colloca indiscutibilmente come stampata durante la II guerra mondiale, o possibilisticamente appartenente a quel periodo (come potrebbe essere pure il contrario), visto che, magari, la suddetta carta e' stata prodotta ben oltre la fine del secondo conflitto?

Pik As
  Rispondi citando

Vecchio 24-07-2008, 13.04.19   #4
Pik As
Moderator
 
L'avatar di Pik As
 
Pik As non in linea
Data di registrazione: Wed May 2007
Messaggi: 4,211
Predefinito

Allo'!
Non c'e' nessuno che puo' dirmi qualcosa?

L'essere stampata su carta AGFA BROVIRA, e' una garazia d'originalita' per una foto? O come tante carte, ha continuato ad essere disponibile negli anni dopo il conflitto, tanto da non rappresentare un discrimine cosi' efficace?

Grazie in antiipo!

Pik As
  Rispondi citando

Vecchio 24-07-2008, 14.34.41   #5
Antonio Scapini
Utente Senior
 
L'avatar di Antonio Scapini
 
Antonio Scapini non in linea
Data di registrazione: Wed Apr 2008
Ubicazione: North Italy
Messaggi: 2,246
Predefinito

Ciao Pik, dal '46 le cose sono cambiate anche per il marchio AGFA BROVIRA, quindi questo è collocabile nel periodo "giusto", pero' come ti ho detto serve una foto per vedere se il marchio è buono o meno...
  Rispondi citando

Vecchio 24-07-2008, 15.23.29   #6
Pik As
Moderator
 
L'avatar di Pik As
 
Pik As non in linea
Data di registrazione: Wed May 2007
Messaggi: 4,211
Predefinito

Ciao!
Grazie per la risposta. Quindi vuoi sottintendere che esistono foto stampate su 'agfa brovira' che potrebbero essere false. Che hanno falsificato, cioe', pure la carta fotografica... Mannaggia agli assassini della storia!

Un'altra domanda (scusa la petulanza, ma e' un campo nuovo per me, quello cartaceo): esiste un discrimine per stabilire se una foto stampata su carta anonima e' originale, pre '45? E' una cosa che m'incuriosisce, visto che negli ultimi tempi mi e' capitato di dedicarmi (vedi il thread sul sommergibilista tedesco) un po' anche alle foto...

Grazie molte, Pik As
  Rispondi citando

Vecchio 24-07-2008, 16.01.48   #7
giorgio
Utente BMF
 
L'avatar di giorgio
 
giorgio non in linea
Data di registrazione: Wed May 2007
Ubicazione: Torino
Messaggi: 2,919
Predefinito

Ciao Pik AS.....
mi inserisco anche se lungi da me essere considerato esperto.
Da un po' di tempo mi sono appassionato alle fotografie, per cui mi sono trovato anch'io nell'eterno dilemma: sono buone o false.....o meglio, visto che siamo nel campo delle fotografie private.....sono state stampate all'epoca o dopo?
Lungi dall'aver trovato una risposta definitiva riporto alcune considerazioni nate
dopo ricerche e discussioni:
1)Ci sono dei marchi "classici" tipo Agfa Brovira, Agfa Lupex, Leonard etc...che sono marchi sicuramente del periodo (non penso Brovia).
Sembra che il solo marchio "Agfa" sia da considerare post
2)Sono ancora in circolazione "lotti" di questa carta dell'epoca, ma qui alcuni esperti del settore mi dicono che difficilmente sia ancora impressionabile (ma per altri la cosa non sarebbe impossibile....sarebbe bello che qualcuno potesse fare quest'esperimento). Tempo fa era uscito un pacco di carta vergine Agfa Lupex su E-bay.....ci ho puntato sopra proprio per provare poi a fare delle stampe (ho alcuni negativi originali d'epoca) ma non c'e l'ho fatta.................
3)Penso che molte foto siano state sviluppate da negativi originali molto "dopo" la guerra, dagli stessi scampati la cui priorità nell'immediato dopo guerra non era certo l'avere ricordi del periodo, e questo potrebbe comportare la presenza di marchi diversi.......
4)Ho notato che la maggior parte delle foto originali hanno una buonissima definizione del particolare (anche su foto molto piccole), al contario di alcune copie che (non esistendo più il negativo) vengono riprodotte partendo dal positivo....ma la qualità ci perde parecchio...........
5) ho alcuni falsi su carta moderna.....ma qui è facilmente verificabile...basta la lampada UV.........

Ripeto sono solo considerazioni che lasciano il tempo che trovano, ma che possono dare uno spunto per capire qualcosa in più, e iniziare una discussione.

Salutoni
Giorgio
  Rispondi citando

Vecchio 24-07-2008, 16.56.17   #8
Antonio Scapini
Utente Senior
 
L'avatar di Antonio Scapini
 
Antonio Scapini non in linea
Data di registrazione: Wed Apr 2008
Ubicazione: North Italy
Messaggi: 2,246
Predefinito

Quote:
giorgio Visualizza il messaggio
Ciao Pik AS.....
mi inserisco anche se lungi da me essere considerato esperto.
Da un po' di tempo mi sono appassionato alle fotografie, per cui mi sono trovato anch'io nell'eterno dilemma: sono buone o false.....o meglio, visto che siamo nel campo delle fotografie private.....sono state stampate all'epoca o dopo?
Lungi dall'aver trovato una risposta definitiva riporto alcune considerazioni nate
dopo ricerche e discussioni:
1)Ci sono dei marchi "classici" tipo Agfa Brovira, Agfa Lupex, Leonard etc...che sono marchi sicuramente del periodo (non penso Brovia).
Sembra che il solo marchio "Agfa" sia da considerare post
2)Sono ancora in circolazione "lotti" di questa carta dell'epoca, ma qui alcuni esperti del settore mi dicono che difficilmente sia ancora impressionabile (ma per altri la cosa non sarebbe impossibile....sarebbe bello che qualcuno potesse fare quest'esperimento). Tempo fa era uscito un pacco di carta vergine Agfa Lupex su E-bay.....ci ho puntato sopra proprio per provare poi a fare delle stampe (ho alcuni negativi originali d'epoca) ma non c'e l'ho fatta.................
3)Penso che molte foto siano state sviluppate da negativi originali molto "dopo" la guerra, dagli stessi scampati la cui priorità nell'immediato dopo guerra non era certo l'avere ricordi del periodo, e questo potrebbe comportare la presenza di marchi diversi.......
4)Ho notato che la maggior parte delle foto originali hanno una buonissima definizione del particolare (anche su foto molto piccole), al contario di alcune copie che (non esistendo più il negativo) vengono riprodotte partendo dal positivo....ma la qualità ci perde parecchio...........
5) ho alcuni falsi su carta moderna.....ma qui è facilmente verificabile...basta la lampada UV.........

Ripeto sono solo considerazioni che lasciano il tempo che trovano, ma che possono dare uno spunto per capire qualcosa in più, e iniziare una discussione.

Salutoni
Giorgio
Sì, il marchio "Agfa" da solo è post bellico.
Per stampare su carta vecchia di 60 anni o più credo servirebbero investimenti, attrezzature e lavori con costi che non verrebbero facilmente coperti (sempre che la carta sia ancora impressionabile), quindi questa ipotesi personalmente la scarterei.
Può essere accaduto come ha giustamente detto Giorgio che alcune foto siano state fatte sviluppare dopo la fine della guerra, vuoi per una prigionia, oppure per chissà quali motivi, e quindi tratte dagli originali. Qui sta alla scelta personale se considerarle "buone" o meno.
Per scoprire i falsi a volte è sufficiente utilizzare appunto (riprendo anche qui Giorgio) una lampada UV, e tutte le foto fatte dopo il 1960 circa, a causa di alcuni agenti che ne riducono l'ingiallimento e ne aumentano la lucentezza, riflettono la luce a differenza di quelle pre '45 che rimangono opache. Questo si può fare soprattutto quando sul retro della foto non sono presenti marchi, cosa piuttosto comune all'epoca.
  Rispondi citando

Vecchio 24-07-2008, 18.16.39   #9
Pik As
Moderator
 
L'avatar di Pik As
 
Pik As non in linea
Data di registrazione: Wed May 2007
Messaggi: 4,211
Predefinito

Molte grazie a Giorgio e Antonio per la gentile risposta...

La mancata reattivita' alla lampada UV, e' un buon in(d)izio, quindi, a prescindere da quello che c'e' scritto sul verso della foto...

Pik As
  Rispondi citando

Vecchio 24-07-2008, 18.39.20   #10
Pik As
Moderator
 
L'avatar di Pik As
 
Pik As non in linea
Data di registrazione: Wed May 2007
Messaggi: 4,211
Predefinito

Sarebbe interessante a scopo didattico/divulgativo, a beneficio di tutti quanti volessero avvicinarsi a questa splendida temetica cercando di ridurre al minimo le possibilita' di incappare nei 'soliti noti', postare esempi di carte, partendo dalle 'sicuramente pre '45', alle 'certamente postbelliche', passando per le probabili e dubbie...

Mi sembra di aver capito che, con un approssimazione molto prossima alla percentuale completa, le carte:

-Agfa Lupex

-Agfa Brovira

-Leonard

siano assolutamente buone (difficilmente falsificate)

-Agfa, priva di qualsiasi suffisso

assolutamente postbelliche

Inoltre: le carte 'vuote' che reagiscono negativamente alla lampada Wood hanno buone probabilita' di essere d'epoca. Anche se non credo che, l'utilizzo di emulsioni reagenti agli UV coincida col termine del conflitto. Puo' quindi collocare temporalmente un'immagine antecedentemente ad una certa data, che puo' non essere necessariamente il 1945!

Questo e' quanto, calore permettendo, sono riuscito ad elucubrare in questo giovedi' estivo...

Attendo preziosissime info dagli utenti appassionati.

Apro le danze, colla speranza di creare un nutrito database, con una 'Agfa Lupex'...
Immagini allegate
Tipo di file: jpg al.jpg (36.4 KB, 282 visite)
  Rispondi citando

Vecchio 24-07-2008, 19.09.08   #11
giorgio
Utente BMF
 
L'avatar di giorgio
 
giorgio non in linea
Data di registrazione: Wed May 2007
Ubicazione: Torino
Messaggi: 2,919
Predefinito

Quote:
Pik As Visualizza il messaggio
Molte grazie a Giorgio e Antonio per la gentile risposta...

La mancata reattivita' alla lampada UV, e' un buon in(d)izio, quindi, a prescindere da quello che c'e' scritto sul verso della foto...

Pik As
Questa sera vedo di "scaricare" un po' di marchi che ho in database...........
Si...direi che la mancata reazione all'UV sia un buon inizio....ma come negli altri campi la UV funziona a senso unico, ovvero ti aiuta a vedere se è falsa.....ma non ti dice che è "buona"..........
Inoltre da quello che ho letto, sembra che i reagenti che fanno "illuminare" la foto siano stati usati a partire dagli anni 68/70...........

Ho trovato questo libro che sono in procinto di ordinare......speriamo in qualche spunto ed informazione in più.....vi dirò:

Judging the Authenticity of Photographs:
by David Rudd Cycleback


Salutoni
Giorgio
  Rispondi citando

Vecchio 24-07-2008, 19.19.15   #12
I-UGOM
Utente Senior
 
L'avatar di I-UGOM
 
I-UGOM non in linea
Data di registrazione: Mon May 2008
Messaggi: 337
Predefinito

Ciao Pik.
C'erano carte Agfa (e basta) anche pre-belliche, spesso in formato cartolina postale: dammi tempo e ne allego una del'41.
Poi c'era altro materiale:
Gevaert (Belgio) e l'italica Ferrania (pre e post-bellica: difficile da individuare)
Mi sa che ti sei (e ci hai) messo in un bel ginepraio
Vediamo come procede.
Cordialità
I-UGOM
  Rispondi citando

Vecchio 24-07-2008, 19.34.47   #13
Pik As
Moderator
 
L'avatar di Pik As
 
Pik As non in linea
Data di registrazione: Wed May 2007
Messaggi: 4,211
Predefinito

ciao, Giorgio, ottime considerazioni!

Quote:
giorgio Visualizza il messaggio
Inoltre da quello che ho letto, sembra che i reagenti che fanno "illuminare" la foto siano stati usati a partire dagli anni 68/70
E' quello che temevo. Puo' discriminare una certa produzione piu' recente, ma non ne stabilisce la 'vetustita' bellica'

Interessante, il libro! Tienici informati!

@I-UGOM

Ciao anche a te e bentrovato! Interessante anche il tuo esposto. Spero tu riesca a supportarlo con delle immagini che certamente posterai.

A tutti: aspetto fiducioso i post relativi alle varie carte!

A presto, Pik
  Rispondi citando

Agfa 1941
Vecchio 24-07-2008, 19.36.02   #14
I-UGOM
Utente Senior
 
L'avatar di I-UGOM
 
I-UGOM non in linea
Data di registrazione: Mon May 2008
Messaggi: 337
Predefinito Agfa 1941

a
Immagini allegate
Tipo di file: jpg Agfa41.JPG (31.0 KB, 275 visite)
  Rispondi citando

Ferrania 1940 fronte
Vecchio 24-07-2008, 19.37.08   #15
I-UGOM
Utente Senior
 
L'avatar di I-UGOM
 
I-UGOM non in linea
Data di registrazione: Mon May 2008
Messaggi: 337
Predefinito Ferrania 1940 fronte

40f
Immagini allegate
Tipo di file: jpg Ferr40fr.JPG (98.2 KB, 276 visite)
  Rispondi citando
Rispondi


Stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 visitatori)
 
Strumenti della discussione
Modalità di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum



Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 21.32.03.


vBulletin skin developed by: eXtremepixels
Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2014, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia. it